Meriggio in blues

Another side of BD

Tag: Politica

Links Ends #7

Ritratti sofferti di vite ai margini. Venti viaggi personali alla scoperta di un’altra vita: “Another kind of Life” è il titolo di una rassegna di oltre 300 fotografie di gruppi e persone che vivono ai margini della società. Sono ritratti a volte con brutale obiettività, a volte con forte empatia, altre con partecipazione o con distacco, a volte con la rabbia di una denuncia o con la rassegnazione di una testimonianza, ma sempre con un grande rispetto.

L’età dell’esposizione totale. Cambridge Analytica e la visibilità in rete. Le rivelazioni di Christopher Wylie, il whistleblower di Cambridge Analytica, raccolte e pubblicate dall’Observer e dal New York Times hanno riaperto il dibattito sulla raccolta dati e il tracciamento online. Grazie ad un’applicazione, thisisyourdigitallife un semplice quiz sulla personalità, utilizzata da 270 mila utenti di Facebook la società di comunicazione Cambridge Analytica è riuscita a raccogliere i dati di circa 50 milioni di persone. Secondo Wylie questi dati sarebbero stati utilizzati per promuovere la propaganda online di Donald Trump durante la campagna per le presidenziali in maniera mirata e personalizzata.

Annunci

Links Ends #5

La frantumazione del PD. Alcuni numeri – dicitur- sono sfortunati, stando alle diverse tradizioni storico-culturali. Di per sé i numeri sono neutri eppure ci sono dei numeri che vengono associati a eventi infausti o sono caricati di una simbologia che va molto al di là di quello che il numero stesso rappresenta. E certamente il numero quattro è nefasto per Matteo Renzi. Lo è stato per la notte dopo il referendum (4 dicembre) allorquando finì il suo governo dei mille giorni. Oggi – il dopo 4 marzo – probabilmente si chiude una parabola nata, dopata e finita troppo in fretta, travolta da una sconfitta pesante del centrosinistra a cui fa controno (mediatico) un giallo nato da una notizia lanciata dall’Ansa e finora smentita dal suo entourage circa le dimissioni anche da segretario del Partito Democratico. Quel che acadrà lo sapremo fra poche ore e tuttavia si registra una “caporetto” nefasta per il PD in queste elezioni per il rinnovo del Parlamento.

Roma, Seattle. Anni luce di Andrea Pomella. Chissà se ci siamo mai incontrati, Andrea Pomella e io, che abbiamo praticamente la stessa età. Chissà se ci siamo incrociati senza saperlo, in una Roma anni Novanta fatta di avanti e indietro lungo la Tangenziale Est, di liceo e di università, di sale prove e feste di studenti, di alcol scadente e ultime sigarette accese con le prime luci del mattino. La Roma di un’era lontana, nella quale non dico Spotify, ma perfino Napster e gli mp3 erano fantascienza, e il massimo della tecnologia era il CD. Non c’erano file, non c’erano Torrent, ma c’erano negozietti che spuntavano come funghi dove i CD li potevi noleggiare: e ovviamente poi, a casa, li copiavi su cassetta, e quelle cassette suonavano negli stereo in camera, e ancora di più e più forte nelle autoradio, mentre viaggiavi alla volta del Villaggio globale, o del Circolo degli Artisti che – allora – era ancora in Via Lamarmora, dove adesso c’è il mercato dell’Esquilino. La Roma che Pomella racconta nel suo nuovo romanzo, Anni luce.